• Le case automobilistiche devono migliorare l'efficienza nelle emissioni di CO2 entro il 2015

     

    Il trasporto su strada è responsabile delle 17,5% delle emissioni di gas serra in Europa e le emissioni sono aumentate del 23% tra il 90 e il 2009.
    Per ridurre le emissioni l'Europa ha introdotto dei limiti per le auto destinate al trasporto di persone: nel 2010 il limite era 140, 3 gCO2/km e nel 2015 si porterà gradualmente a 130 gCO2/km.
    I limiti variano per ogni produttore in funzione del numero di auto prodotte e sono previste delle sanzioni calcolate in base alla differenza verso il limite imposto e il numero di auto vendute.
    32 produttori di auto (circa 80%) hanno raggiunto già nel 2010 i limiti previsti per il 2012.
    Toyota, Peugeot e Citroen sono già molto vicine al limite previsto per il 2015, mentre altri devono ancora ridurre di almeno 14 gCO2/km le proprie emissioni. Le multe stimate per il 2012 potrebbero raggiungere i 10 milioni di euro. Il gruppo Fiat ha uno dei valori medi più bassi di emissioni tra i grandi gruppi automobilistici. La normativa Europea affianca alle politiche sanzionatorie degli incentivi, in forma di supercrediti, per i veicoli basso emissivi o che usano biocarburante.

    http://www.eea.europa.eu/highlights/most-carmakers-must-further-improve?&utm_campaign=newsletter.2011-12-20.7820111805&utm_medium=email&utm_source=EEASubscriptions
    European Environment Agency (EEA) - Published : Dec 20, 2011

  • 2003 rapporto EU - trasporti sostenibili:  una necessita'

    Un documento della commissione europea, direzione generale della stampa e della comunicazione.