• E' appena terminata la settimana (17-21 marzo) nella quale abbiamo invitato tutti i bambini delle scuole primarie del Comune di Milano ad andare a scuola a piedi, in bici, in skateboard, in monopattino o con i mezzi pubblici.

    Vi aspettiamo alla festa finale: nel porticato della Rotonda della Besana, il 12 e 13 aprile 2014, metteremo in mostra i lavori dei bambini, presenteremo i risultati dell’edizione 2014 e consegneremo i premi alle scuole vincitrici.

    Ecco il programma della festa:


  • Abbiamo raccolto l
    'invito di ARPA Lombardia e dopo un confronto con i nostri sostenitori (che ringraziamo), un'analisi delle esigenze dei diversi stakeholders e un confronto con quanto fanno altre realtà simili, ecco la nostra lettera nella quale proponiamo diversi cambiamenti che potrebbero migliorare l'utilizzo del sito e la fruibilità dei dati pubblicati. Questi in particolare dovebbero essere disponibili IN TEMPO REALE!

  • A Milano in meno di un mese una ragazzina di 13 anni e un bambino di 10 sono stati investiti sulle strisce pedonali e gravemente feriti.

    Si potrebbe dire che sono delle fatalità o il frutto di comportamenti individuali irresponsabili. Ma purtroppo così non è. Quante volte a Milano capita di vedere un vigile multare un automobilista per eccesso di velocità o per non aver rispettato la precedenza del pedone sulle strisce? Eppure queste gravi infrazioni vengono compiute di continuo, sotto gli occhi di tutti: il senso di impunità diffuso è complice di queste violazioni del codice della strada.

    Ciclobby, e poi il Tavolo della ciclabilità di cui Genitori Antismog fa parte, hanno chiesto all’assessore competente Granelli, già all’indomani della morte di Giacomo Scalmani, a novembre 2011, di istituire un sistema di verifica delle sanzioni sui temi della sicurezza in bici e a piedi. Un tema assolutamente cruciale per la mobilità sostenibile a Milano e per consentire ai cittadini di Milano di muoversi – senza auto – in condizioni di relativa sicurezza. La richiesta, reiterata più volte da allora, è ancora dopo oltre due anni inevasa, nonostante le promesse dell’assessore Granelli. Le politiche di sanzione sono il frutto di direttive politiche. Il silenzio sul tema delle sanzioni equivale ad una ammissione di colpa.

    Nel frattempo il Sindaco Giuliano Pisapia, dimentico delle richieste che gli vengono  dai suoi concittadini,  sente la necessità di siglare accordi internazionali per la ciclabilità e la mobilità dolce. Ma a Copenaghen, caro Sindaco, non si sognerebbero di trasformare i marciapiedi in luoghi di sosta per le auto con righe nuove di zecca (come in via Archimede, nella foto sotto). 

    Cosa sta insegnando questa amministrazione ai bambini delle scuole che si stanno iscrivendo a Siamo Nati per Camminare? Che le auto hanno sempre, ovunque, e anche illegalmente,  la precedenza?

    Alla luce di tutto quanto precede Genitori Antismog, insieme a FIAB Ciclobby onlus, chiede al Sindaco di verificare concretamente l’adeguatezza delle persone cui ha delegato il governo della sicurezza del traffico e della mobilità cittadina e di valutare se non sussistano i presupposti per una revoca degli incarichi conferiti.

     

  • Insieme a Bologna, Napoli, Torino e Roma per accompagnare a scuola in bicicletta centinaia di bambini delle elementari!

    Dopo la prima edizione del 29 novembre scorso, che è stata un grande successo in tutte le città coinvolte, e dopo 4 mesi di appuntamenti milanesi ricorrenti, torna un evento nazionale per celebrare la bicicletta come mezzo di trasporto ideale per accompagnare i bambini a scuola.

    Le scuole partecipanti all’iniziativa del 31 gennaio e il dettaglio di appunamenti e percorsi saranno comunicati nei prossimi giorni. Informazioni aggiornate nella pagina Facebook: https://www.facebook.com/inbiciascuola e nel sito http://www.inbiciascuola.it.

    L’adesione all’evento nazionale “Bike to school day” è realizzata con il supporto di: Fiab Ciclobby Onlus (www.ciclobby.it) e Genitori Antismog (www.genitoriantismog.it).

  • Milano, 22 novembre 2013
    Oggi la Commissione per la Concessione delle Civiche Benemerenze del Comune di Milano ha comunicato i 52 nomi che saranno premiati durante la cerimonia di S.Ambrogio il 7 dicembre.
    L'associazione Genitori Antismog riceverà l'attestato di civica Benemerenza.

    Che dire? Orgogliosi e preoccupati continueremo ad impegnarci per migliorare la qualità dell'aria (e della vita) di Milano!

    La cerimonia di consegna sarà il 7 dicembre al Teatro Dal Verme.

  • Creare sicurezza nella mobilità è compito di chi governa.
    Oggi invece da tempo i cittadini indicano il problema e, da ancor più tempo,  attendono soluzioni. Ne sono una riprova i dati  relativi al 2012 pubblicati ieri dall’Osservatorio sulle utenze deboli  che indicano – per Milano - un incremento degli incidenti e dei morti con vittime pedoni (+ 64%) e ciclisti (+25%) rispetto al 2011.

    In attesa che l’amministrazione si assuma le sue responsabilità di governo del territorio in termini di mobilità Genitori Antismog plaude e sostiene la bellissima iniziativa “in bici a scuola a Milano”, promossa da qualche settimana a Milano da gruppi di genitori di varie scuole elementari che, con l’aiuto di Critical Mass Milano, vuole evidenziare l’insicurezza della ciclabilità a Milano e sostenere concretamente – creando un cordone di sicurezza – i bambini che desiderano recarsi a scuola in bicicletta.

    Genitori Antismog aderisce e sostiene il Bike to school day Nazionale che si terrà giovedì 29 novembre in molte città d’Italia e che a Milano si articolerà come sotto indicato.

    Invitiamo chi ci segue a sostenere questa iniziativa, a creare propri gruppi scuola coordinandosi con inbiciascuola@gmail.com, e a partecipare attivamente al servizio di sicurezza dei bambini e collegandosi al sito https://www.facebook.com/inbiciascuola per essere aggiornato sugli appuntamenti nella propria zona.

    Gli appuntamenti attualmente previsti per il 29 novembre a Milano sono:

    • ore 8:00, parco Solari, e da lì in bici verso le scuole di via Bergognone e di via Ariberto e del convitto Longone (via degli Olivetani)
    • ore 8:00, fermata M1 Gorla, e da lì in bici verso la scuola di via G. Mattei
    • ore 8:00, piazza Santa Maria delle Grazie, e da lì in bici verso la scuola di via Sant’Orsola
    • ore 8:00, largo Zandonai angolo via Panzini, e da lì in bici verso la scuola di via Rasori
    • ore 8:00, piazza Tommaseo, e da lì in bici verso la scuola di via Ruffini
    • ore 8:00, via Cuccagna, e da lì in bici verso la scuola di via Colletta
    • ore 8:00, piazza Dergano, e da lì in bici verso la scuola di via Guicciardi
  • La Via d’Acqua è un progetto che deve portare acqua dal Canale Villoresi al sito Expo e uscirne fino a raggiungere il Naviglio Grande sotto San Cristoforo, attraversando il territorio ad ovest di Milano.
    Quest’opera non utilizza né valorizza il reticolo idraulico naturale né quello artificiale esistente, si integra male nel paesaggio naturale e, nel tratto di attraversamento dei Parchi del Comune di Milano a ovest della città, diventa una nuova ingombrante struttura nel territorio, una ferita, un canale non navigabile, in gran parte interrato, non utile per irrigazione e dal costo esorbitante (intorno ai 90 mln complessivi di fondi pubblici).

    Vi invitiamo a firmare la petizione: Al sindaco di Milano Pisapia, chiediamo che venga modificato il tracciato dell "via d'acqua"

    per approfondimenti: 
    Italia Nostra Milano Nord
    Proposta di Italia Nostra per una variante 
    Pagina facebook del 
    Coordinamento di Cittadini milanesi dei quartieri San Leonardo-Trenno-Gallaratese

  • L’Organizzazione Mondiale della Sanità stima che

    • 800.000 persone all’anno in tutto il mondo muoiano prematuramente a causa dell’inquinamento (13ma causa di mortalità)
    • lo smog sia oggi responsabile del 3% di tutti i decessi per malattie cardio-vascolari e del 5% di tutti i tumori polmonari.

    Oltre 350.000 morti premature dovute al PM 10 si registrano ogni anno nella sola UE

    Secondo lo studio APHEIS (European Journal of Epidemiology, 2006) che ha interessato 23 importanti città europee (per l’Italia, Roma), su una popolazione totale di oltre 32 milioni di persone, la riduzione delle concentrazioni di PM 2,5 a livelli massimi di 15 µg/m3 comporterebbe un risparmio ogni anno di 16.926 morti premature (delle quali 11.612 per cause cardio-polmonari e 1901 per tumori polmonari).

    Questi dati non possono essere sottovalutati. 

    I Genitori Antismog invitano  i nostri amministratori pubblici a venire a questo convegno, non per portare saluti di circostanza, ma per imparare di cosa stiamo parlando da anni. E per essere rinforzati nella via del risanamento dell’aria.

    Come disse più o meno uno dei relatori, Nino Kunzli anni fa: “Se i livelli non si abbassano vuol dire che i politici non stanno facendo le cose giuste”

    La partecipazione al convegno è gratuita, ma è richiesta la registrazione effettuabile sul sito del convegno, dove è possibile anche reperire tutte le informazioni e il programma completo e aggiornato

  • Il parco del Paolo Pini con le sue ricchezze umane e culturali, un enorme laboratorio di inclusione sociale aperto a tutti i cittadini è a rischio di chiusura.

    Il programma di edificazione residenziale voluto dalla Provincia di Milano e approvato dal PGT vuole ignorare le realtà operanti: orti comunitari, area sperimentale dell’Istituto Pareto, aree di biodiversità e bellezza. Si vogliono cancellare più di un migliaio di alberi di alto fusto, più di 300 alberi da frutta (di cui 150 di varietà antiche provenienti da tutta la penisola), piante spontanee, varietà orticole, animali selvatici e insetti utili alla biodiversità, ma soprattutto verrà minato un sistema riconosciuto e condiviso di progettualità partecipata voluto e sostenuto dai cittadini. 

    Le realtà istituzionali e associative coinvolte, sostenute dal Consiglio di Zona9 – L’Istituto di Istruzione Superiore “Vilfredo Federico Pareto”, l’associazione Il Giardino Degli Aromi Onlus, la cooperativa sociale Aromi a Tutto Campo, l’associazione Olinda Onlus e la cooperativa sociale La Fabbrica di Olinda Onlus – chiedono una variante del PGT per salvare gli orti comunitari, l’area didattica dell’Istituto Pareto e per far sì che ettari di area boschiva diventino un luogo partecipato e gestito dai cittadini, aperto a tutti, fruibile come unica area verde dal Paolo Pini alla via Bovisasca.

    I Genitori Antismog sostengono questa battaglia in difesa della nostra Milano migliore!

    Qui la petizione da firmare: http://www.change.org/petitions/ai-seminatori-di-urbanità-ex-ospedale-psichiatrico-paolo-pini-riunire-inoltrare-richieste-di-non-edificazione-e-variante-al-pgt-milano#share

    Qui il recente articolo su Arcipelago Milano: http://www.arcipelagomilano.org/archives/27580

  • Sabato 21 settembre 2013, dalle ore 11.00 alle ore 20.00 saremo a PARK(ING) DAY in via San Marco a Milano con un laboratorio per bambini sul tema delle quattro stagioni per divertirsi con terriccio semi e piante.

    Ecco un po' di numeri per riflettere sulla situazione dei parcheggi a Milano:

    • a Milano 300.000 automobili sono parcheggiate tutti i giorni su strada 
    • Milano ha una superficie stradale utile (strade + marciapiedi) di 29,6 kmq
    • le auto in sosta occupano 3 kmq, pari a oltre il 10 % della superficie disponibile a Milano 
    • In fila occupano 1350 km, una fila di automobili da Milano a Catania
    • il 20-25% circa della sosta è irregolare, pari a 60.000/75.000 auto (Amat, PGTU Stato di Attuazione e aggiornamento, 2013 , p. 84)
    • se nei prossimi due anni venisse liberato a Milano uno spazio pari a quello occupato dal 50% delle auto oggi in sosta irregolare e al 10 % di quelle in sosta regolare si libererebbe spazio per 270 km di percorsi ciclabili, triplicando il numero dei percorsi ciclabili oggi dichiarati dal Comune
    • il verde occupa l’11% della superficie cittadina, contro il 41% di Berlino, il 48 % di Madrid, il 55 % di Praga, il 50% di Vienna, il 28% di Parigi (Agenzia Europea per l’Ambiente - Air Implementation Pilot 2013).

    La sosta su strada è un uso privato di un bene pubblico e sottrae spazio sia a pedoni, mezzi pubblici, biciclette sia al verde che d’inverno garantisce vivibilità e pulisce l’aria e d’estate abbassa le temperature e dona ombra ai tanti che restano a Milano

    Venite anche voi. Contribuite a rendere la vostra città più vivibile!