• Anche quest'anno partecipiamo a Bicinfesta!

    Tutte le informazioni a questo link

  • Molto di più di quanto non si pensasse fino ad oggi!
    Per saperne di più partecipate al workshop “Inquinamento atmosferico e pollini” che si terrà al Dipartimento di Scienze dell’ Ambiente e del Territorio e Scienze della Terra (DISAT) dell'Università Milano Bicocca, giovedì 11 Dicembre 2014, ore 14.30-17.00. Edificio U1, Piano Terra, Aula Marchetti.

    Il progetto INSPIRED, cui l’ Associazione Genitori Antismog partecipa in qualità di partner, porta avanti un’innovativa attività di ricerca, formazione e divulgazione sul tema dell’interazione fra inquinamento atmosferico e pollini allergenici.

    Diversi studi scientifici riportano come l’inquinamento atmosferico causi l’aumento di patologie allergiche. Questo fenomeno è dovuto principalmente a tre fattori:

    • all’azione diretta degli inquinanti sull’uomo, che causa infiammazioni delle mucose e malattie respiratorie più o meno gravi, e lo predispone a un peggioramento delle malattie allergiche;
    • all’effetto che gli inquinanti possono avere sul ciclo riproduttivo delle piante determinando un aumento della produzione di pollini allergenici;
    • al fatto che gli inquinanti possono aumentare il potenziale allergenico del polline agendo sia sulla produzione di nuove proteine potenzialmente allergeniche sia modificando proteine allergeniche rendendole ancora più immunoreattive.

    Per informazioni consultare il sito della Bicocca.

     

  • L'attuale Commissione Europea ha stralciato dal  nuovo programma di lavoro il cosiddetto pacchetto "Aria Pulita" che era stato presentato il 18 Dicembre scorso dalla Commissione Europea e sul quale il Consiglio Europeo aveva già iniziato a lavorare da Luglio.

    Allo scopo di denunciare la situazione, l’EEB ha inviato una lettera pubblica al Presidente Juncker e al Vicepresidente Timmermans. La lettera, firmata da a oltre 40 associazioni ambientaliste di tutta Europa, tra cui Genitori Antismog, segnala alla Commissione Europea quale grave errore rappresenterebbe l’eliminazione del ‘Pacchetto Aria’ dai temi del programma Juncker.

    Come Associazione insieme ad altre associazioni ambientaliste italiane abbiamo inoltre inviato una lettera al Premier Renzi, al ministro dell'ambiente Gian Luca Galletti, al ministro della salute Beatrice Lorenzin, e ai presidenti di Camera e Senato, perché l'Italia  dovrebbe a nostro avviso rispondere in modo forte e autorevole al tentativo della Commissione di eliminare questo tema fondamentale per la protezione della salute dei cittadini dall'ambito di attività legislativa dell'Unione Europea, ristabilendone altresì i corretti ambiti di iniziativa. (vedi il comunicato stampa e rassegna stampa)

  • Quali sono le ricadute sanitarie, sociali ed economiche delle politiche sulla qualità dell'aria messe in atto dalle nostre Amministrazioni? Cosa fanno/potrebbero fare i Comuni, le Regioni, l'Italia e l'Europa? Cosa dobbiamo aspettarci nell'immediato futuro?
    Segnaliamo due interessanti incontri che si tengono a Milano nel mese di Novembre:

    • Qualità dell'aria e cambiamento climatico: le sfide di fronte a noi
      Milano, 20 novembre 2014
      Sede del CNR, via Bassini 12
      L'incontro è organizzato dal progetto SEFIRA   che è un’azione di Coordinamento della Ricerca finanziato dal Settimo Programma Quadro della Commissione Europea diretto dal Prof. Yuri Kazepov dell’Università degli Studi di Urbino Carlo Bo. I principali scopi della azione triennale iniziata nel Giugno 2013 sono lo studio e la messa in rete di conoscenze sulle implicazioni socio-economiche delle politiche sulla qualità dell’aria promosse dall’Unione Europea.
      Per maggiori informazioni vedi il volantino e il programma dettagliato 
    • I costi dell'inquinamento atmosferico. Un problema dimenticato
      Milano, 25 novembre 2014
      Universià Bocconi,  Aula Seminari AS01 via Roentgen 1
      Per maggiori informazioni vedi il programma dettagliato 

    Entrambi gli incontri sono a ingresso libero previa registrazione

  • Le associazioni hanno scritto a Galletti e Renzi per chiedere, in occasione dell’incontro dei Consiglio dei Ministri dell’Ambiente del 12 giugno a Bruxelles e del semestre italiano di Presidenza del Consiglio Europeo, politiche più coraggiose a tutela dell’aria e della salute dei cittadini.

  • La trasformazione sostenibile alla prova del Bilancio comunale
    giovedì 12 giugno – ore 11.00
    Palazzo Marino, Piazza Scala 2 – Sala Brigida

    A 3 anni esatti dall’approvazione a larga maggioranza dei 5 referendum per l’ambiente e per la qualità della vita promossi da Milanosimuove con un’iniziativa trasversale che ha mobilitato associazioni e cittadini, qual è lo stato di attuazione da parte dell’Amministrazione Pisapia delle misure previste, ratificate dal Consiglio comunale e dalla stessa Giunta?

    I promotori dei referendum daranno una pagella analitica e indicheranno le misure che intendono attivare (anche in attuazione del Regolamento di iniziativa popolare) perché non si perda l’ultima occasione, con il bilancio 2014 in fase di approvazione, per realizzare la trasformazione sostenibile di Milano chiesta dai milanesi.

    Intervengono tra gli altri:
    Edoardo Croci (Presidente Milanosìmuove)
    Marco Cappato (Segretario Milanosìmuove)
    Enrico Fedrighini (Portavoce Milanosìmuove)
    Anna Gerometta (Presidente Genitori antismog)
    Guido Rosti (gruppo di lavoro Riapertura dei Navigli)

  • Sul tema degli incentivi ai motorini annunciati dalla Regione Lombardia abbiamo scritto una lettera aperta al presidente Roberto Maroni e all’assessore all’ambiente Claudia Maria Terzi, segnalando uno studio molto importante che dimostra, tra l’altro, come la riduzione dei motorini a due tempi (anche se si tratta di motorini omologati Euro 2) permetterebbe di abbattere rapidamente le emissioni totali di idrocarburi incombusti.

  • I rappresentanti che voteremo il 25 maggio decideranno la qualità dell’aria che respireremo nei prossimi 20 anni.  Per questo motivo alleghiamo un impegno che vi chiediamo di inviare ai vostri candidati al Parlamento Europeo chiedendogli di sottoscriverlo ORA! Restituiteci l’impegno firmato (info@genitoriantismog.it), lo pubblicheremo sul nostro sito e gli daremo risalto!

    Lo scorso 18 dicembre la Commissione Europea ha presentato la sua proposta di “Programma Aria Pulita”, dal quale dipenderà il livello di tutela della salute dei cittadini europei e che influenzerà anche le azioni a tutela del clima in Europa. La proposta sarà oggetto di dibattito al Parlamento Europeo a partire dal luglio 2014, durante la presidenza italiana del Consiglio Europeo.

    Il Programma proposto non è sufficientemente ambizioso e, se non interverranno modifiche, rappresenterà un’occasione perduta!

  • E' appena terminata la settimana (17-21 marzo) nella quale abbiamo invitato tutti i bambini delle scuole primarie del Comune di Milano ad andare a scuola a piedi, in bici, in skateboard, in monopattino o con i mezzi pubblici.

    Vi aspettiamo alla festa finale: nel porticato della Rotonda della Besana, il 12 e 13 aprile 2014, metteremo in mostra i lavori dei bambini, presenteremo i risultati dell’edizione 2014 e consegneremo i premi alle scuole vincitrici.

    Ecco il programma della festa:


  • Abbiamo raccolto l
    'invito di ARPA Lombardia e dopo un confronto con i nostri sostenitori (che ringraziamo), un'analisi delle esigenze dei diversi stakeholders e un confronto con quanto fanno altre realtà simili, ecco la nostra lettera nella quale proponiamo diversi cambiamenti che potrebbero migliorare l'utilizzo del sito e la fruibilità dei dati pubblicati. Questi in particolare dovebbero essere disponibili IN TEMPO REALE!