Vogliamo politiche più coraggiose

Le associazioni hanno scritto a Galletti e Renzi per chiedere, in occasione dell’incontro dei Consiglio dei Ministri dell’Ambiente del 12 giugno a Bruxelles e del semestre italiano di Presidenza del Consiglio Europeo, politiche più coraggiose a tutela dell’aria e della salute dei cittadini.

Il Semestre Europeo sarà infatti un’occasione cruciale nella quale l’Italia potrà dare impulso ad una revisione seria delle priorità – oggi assolutamente troppo poco volte alla difesa degli interessi della salute – fino ad ora espresse dalla proposta della Commissione Europea. O potrà mantenere o addirittura abbassare il livello di ambizione della proposta della Commissione.

Il 23 luglio il Ministro Galletti ha Presentato alla Commissione Ambiente del Parlamento Europeo le priorità della Presidenza Italiana sui temi ambientali.

Grande attenzione sarà riservata al pacchetto “Aria pulita”. La Presidenza proseguirà i negoziati relativi alle due importanti proposte legislative: la Direttiva sui limiti nazionali di emissione e la Direttiva sui medi impianti di combustione, cercando di progredire il più possibile per arrivare a definire un quadro per l’ulteriore riduzione dell’inquinamento atmosferico alla fonte e fissare limiti che tengano sotto controllo gli effetti negativi dell’inquinamento atmosferico e tutelino la salute umana e l’ambiente da rischi maggiori. La Presidenza farà progressi nelle discussioni sul Regolamento relativo alla riduzione delle emissioni inquinanti dei veicoli stradali della Presidenza Italiana sui temi ambientali.”

Poche 7 righe, a pagina 72 su 80 pagine complessive del rapporto, che descrivono senza alcun dettaglio la mera pendenza sul tavolo di un tema cruciale per la salute e lo sviluppo in Europa come quello delle politiche dell’aria.

Ai primi firmatari:
Ambientescienze circolo culturale,
Associazione Medici per l’Ambiente ISDE Italia,
Comitato SpeziaViaDalCarbone,
Federazione Italiana Amici della Bicicletta Onlus,
Fondo Ambiente Italiano,
Genitori Antismog Aps,
Legambiente Onlus,
Peacelink
Si aggiungono ora:
COMITATO BENI COMUNI MONZA e BRIANZA OSSERVATORIO ANTIMAFIE MONZA e BRIANZA,
PEPPINO IMPASTATO ENERGIA FELICE – ARCI – Mario Agostinelli,
KRONOS PRO NATURA CENTRO STUDI SERENO REGIS di TORINO A.N.P.I PRESSENZA,
International Press Agency

Per chi volesse approfondire

Allegati

Condividi
Share