Berlino

Nella capitale tedesca uno su otto si muove in bici. La struttura della città aiuta le due ruote.
La chiave del successo berlinese sta nella rete di piste ciclabili. Si tratta di oltre mille chilometri che coprono l’intera metropoli. Di questi, 650 sono ritagliati sui marciapiedi, cioè strisce nettamente separate dalla carreggiata riservata alle auto. «Ma questo sta cambiando – dice Roland Huhn, capo dei Trasporti dell’Adfc -. Prima si pensava che tenere le biciclette lontane dalle auto fosse la cosa migliore, che il ciclista si sentisse più sicuro e protetto. Ma abbiamo visto che non è vero. Innanzitutto, quella sicurezza è mal riposta quando si avvicina a un incrocio. In secondo luogo, queste piste favoriscono gli incidenti con i pedoni. Terzo, il guidatore di un’auto fatica a vedere chi è in bicicletta».
LINK A CORRIERE.IT

Condividi
Share

Approfondisci

Olanda, così sono nate le ciclabili

Ecco il video- documentario che racconta l’evoluzione della mobilità nei Paesi Bassi. Per un lungo periodo le strade erano completamente invase dal traffico delle auto, e il numero delle vittime, soprattutto bambini, saliva. Poi la crisi petrolifera, le proteste negli anni Settanta, e la decisione politica di privilegiare la bicicletta e far nascere le piste ciclabili.
Link al video su repubblica.it

Condividi
Share

Approfondisci

Convegno Salute, inquinamento e governo del traffico

Milano, Palazzo Reale – piazza Duomo 14
11 Febbraio 2012

ISDE (International Society Doctors for Environment), insieme al Comune di Milano e all’Agenzia Mobilità, Ambiente e Territorio organizzano un convegno dedicato agli effetti sanitari dell’inquinamento dell’aria e alla necessità di interventi a medio e lungo termine.

I Genitori Antismog sono stati invitati alla tavola rotonda conclusiva.

Approfondisci

Condividi
Share

Approfondisci

Congestion Charg anche a Copenhagen?

There is a constant flow of discussion at the moment about the proposed congestion charges in Copenhagen – one of the initiatives the current government had on their election platform.
Like in Stockholm and in London prior to implementation of their congestion charges, the debate is heated and often rather one-sided.

http://www.copenhagenize.com/2012/01/congestion-charges-bring-life-to-city.html

Condividi
Share

Approfondisci

Giovedi 22 Dicembre : Genitori Antismog in Piazza della Scala

Giovedì 22 Dicembre alle 12:30 siamo andati in Piazza della Scala per consegnare pubblicamente al Sindaco Giuliano Pisapia questa lettera.

Gentile   Sindaco,
in questi mesi Le abbiamo chiesto di avere coraggio, perché sappiamo bene quanto difficile sia la battaglia contro l’inquinamento, soprattutto in una città come Milano, che vive il problema con molti contrasti.
 
La Sua giunta si è impegnata ad attuare a breve il progetto “Area C”, che verosimilmente richiederà uno sforzo e un impegno straordinari, anche in vista delle polemiche che già si percepisce non mancheranno.

Approfondisci

Condividi
Share

Approfondisci

Auto: Migliore efficienza emissioni Carbonio entro 2015

Il trasporto su strada è responsabile delle 17,5% delle emissioni di gas serra in Europa e le emissioni sono aumentate del 23% tra il 90 e il 2009.
Per ridurre le emissioni l’Europa ha introdotto dei limiti per le auto destinate al trasporto di persone: nel 2010 il limite era 140, 3 gCO2/km e nel 2015 si porterà gradualmente a 130 gCO2/km.
I limiti variano per ogni produttore in funzione del numero di auto prodotte e sono previste delle sanzioni calcolate in base alla differenza verso il limite imposto e il numero di auto vendute.
32 produttori di auto (circa 80%) hanno raggiunto già nel 2010 i limiti previsti per il 2012.
Toyota, Peugeot e Citroen sono già molto vicine al limite previsto per il 2015, mentre altri devono ancora ridurre di almeno 14 gCO2/km le proprie emissioni. Le multe stimate per il 2012 potrebbero raggiungere i 10 milioni di euro. Il gruppo Fiat ha uno dei valori medi più bassi di emissioni tra i grandi gruppi automobilistici. La normativa Europea affianca alle politiche sanzionatorie degli incentivi, in forma di supercrediti, per i veicoli basso emissivi o che usano biocarburante.

http://www.eea.europa.eu/highlights/most-carmakers-must-further-improve?&utm_campaign=newsletter.2011-12-20.7820111805&utm_medium=email&utm_source=EEASubscriptions
European Environment Agency (EEA) – Published : Dec 20, 2011

Condividi
Share

Approfondisci