PETIZIONE ATM

Perchè a Milano i bambini pagano per usare i mezzi pubblici?

Il Comune di Milano accoglie la nostra richiesta!

Venerdì 15 dicembre 2006 abbiamo consegnato la nostra petizione al Sindaco Letizia Moratti, all’Assessore alla mobilità, trasporti e ambiente Edoardo Croci e all’assessore alla famiglia, scuola e politiche sociali Mariolina Moioli.

Una bella vittoria dei Genitori Antismog: la petizione ha portato i suoi frutti.A decorrere dal 1 Aprile infatti (ma non è uno scherzo) ATM incentiverà l’utilizzo dei mezzi pubblici da parte delle famiglie:

Leggi tutto

Condividi
Share

Leggi tutto

Andiamo a scuola in bici

Nel 2004 e 2005 il GAB – Gruppo Azione Bici (Ciclobby, Arciragazzi, Legambiente, WWF Lombardia, MammeAntismogMilano) ha promosso il progetto “andiamo a scuola in bici” con l’intento di individuare modelli di mobilità alternativi al caotico, solitario e nocivo (per la salute di tutti) utilizzo eccessivo dell’automobile privata, soprattutto per gli spostamenti da casa a scuola, sviluppando la capacità di spostamento autonomo e sicuro dei bambini e dei ragazzi. 

I destinatari di questo progetto sono stati i bambini del secondo ciclo delle scuole elementari ed i ragazzi delle scuole medie.

Condividi
Share

Leggi tutto

CHE COSA PENSANO I CITTADINI?

Nell’Inverno 2002/03 abbiamo cercato di rilevare il livello di preoccupazione dei milanesi in merito al problema traffico e smog.

Individuare quali soluzioni raccolgono il consenso più largo, per fare proposte agli amministratori. Abbiamo raccolto 2014 questionari compilati da persone che risiedono in varie zone della città.
Mezzo: banchetti, scuole, internet, farmacie.

Leggi tutto

Condividi
Share

Leggi tutto

PROGETTO ISOLE AMBIENTALI

Cambiamo la testa e le abitudini!

Non è vero che il blocco del traffico e la creazione di isole ambientali ostacolino lo shopping. Anzi lo favoriscono.
Nel novembre 2002, con Ciclobby, WWF e Arciragazzi, abbiamo promosso un’iniziativa per le strade (corso Garibaldi e corso di Porta Ticinese) a favore della creazione delle isole pedonali. Con una lettera aperta si intendeva incoraggiare i negozianti a non ostacolare la creazione di nuove isole ambientali, ma a contribuire alla creazione di luoghi in cui fosse piacevole fare acquisti.

È emerso, non senza sorpresa, che una larga maggioranza dei commercianti vede positivamente la creazione di isole ambientali, ma non approva il modo in cui queste vengono realizzate, dal momento che spesso tutto si risolve con la semplice chiusura della strada al transito delle auto.

Sempre su questo tema, nel marzo 2003, è stato promosso un incontro presso il Laboratorio Abita del Politecnico di Milano, per approfondire la conoscenza dello strumento delle “Isole Ambientali”, offrendo l’opportunità di incontro tra associazioni di cittadini ed esperti.

Una seconda occasione è stata data dal seminario “Strade per Tutti”, che si è tenuto nel dicembre 2003, sempre presso il Politecnico di Milano.

Allegati

Condividi
Share

Leggi tutto