Iniziative

20 novembre, tutta nostra (dei bambini) la città

giornata-per-i-diritti-dellinfanzia

Il 20 novembre ricorre la Giornata internazionale per i diritti dell’infanzia e dell’adolescenza.
Noi crediamo che i bambini e i ragazzi di Milano abbiano, fra gli altri, il diritto a muoversi e a fare sport in autonomia e in sicurezza. Questo significa che i piccoli milanesi possano andare da casa a scuola, e poi in palestra o in piscina o dagli amici, da soli, a piedi o in bici o in autobus, senza dover dipendere necessariamente da un adulto e poterlo fare in modo sicuro.

Ecco quindi il nostro modo di celebrare la giornata: durante la mattinata ci saranno laboratori creativi in vari punti della città organizzati da ABCittà, poi si partirà con le pedalate in gruppo che arriveranno alla Fabbrica del Vapore dove ci saranno altri laboratori, fra cui il nostro, e la visita alla mostra sul Lego. TUTTI GLI EVENTI E LABORATORI SONO GRATUITI e si possono fare in modo indipendente fra loro.

In particolare, vi aspettiamo al nostro laboratorio per bambini (dai 6 agli 12 anni), “Bici in scatole“, che si svolgerà dalle 14 alle 15 alla Fabbrica del Vapore (via Procaccini 4 – M5 e tram 10-12-14): una divertente gara in cui i partecipanti si cimenteranno nella costruzione di biciclette con il cartone. Chi volesse partecipare dovrà portare con sé almeno una scatola di cartone (scarpe, biscotti o altro) e presentarsi alle 14 all’ingresso della “Cattedrale” (in fondo al cortile).

GUARDA IL PROGRAMMA COMPLETO (altro…)

Condividi
FacebookGoogle+TwitterLinkedInShare

Leggi tutto

News

#12domande ai candidati sindaco: ecco le risposte

Flash mob dei Genitori Antismog davanti a Palazzo Marino nel 2011
Flash mob dei Genitori Antismog davanti a Palazzo Marino nel 2011

C’era un grande assente nella campagna elettorale per l’elezione del sindaco e del consiglio comunale a Milano: lo smog. Eppure è il convitato di pietra di questa città, perennemente afflitta da questo problema a cui la politica non è mai riuscita a dare delle soluzioni efficaci. Ecco quindi che il 5 maggio abbiamo fatto 12 domande (scomode) ai candidati sindaco di Milano sui temi dell’inquinamento dell’aria, della mobilità e più in generale della qualità della vita. E finalmente i candidati (alcuni) hanno affrontato l’argomento, e per questo li ringraziamo. Ora ciascun cittadino potrà farsi un’idea più precisa e scegliere con maggior consapevolezza.

Il comunicato stampa: 5 candidati x 12 risposte

Ecco le risposte (in ordine di arrivo):

20/5: le 12 risposte di Luigi Santambrogio candidato per Alternativa municipale

23/5: le 12 risposte di Gianluca Corrado candidato per M5S

24/5: le 12 risposte di Beppe Sala candidato per la coalizione PD, Sinistra x Milano, IdV, Noi Milano

26/5: le 12 risposte di Marco Cappato candidato per i Radicali

27/5: le 12 risposte di Stefano Parisi candidato per la coalizione Forza Italia, Lega Nord, Fratelli d’Italia, Pensionati, Milano Popolare, Io corro per Milano

2/6: Le 12 risposte di Basilio Rizzo candidato per Milano in comune

3/6: Le 12 risposte di Nicolò Mardegan candidato per Noi x Milano

Segnaliamo inoltre:

Allegati

Condividi
FacebookGoogle+TwitterLinkedInShare

Leggi tutto

Iniziative

I negozi amici dell’aria. Presentiamo una nuova iniziativa

logo NADAImmagina una Milano a misura di persona… dove i quartieri della città tornino ad essere centri commerciali naturali. Un luogo in cui fare acquisti, bersi un caffè, godersi un pasto fuori casa siano piacevoli occasioni di relazione, di vita di quartiere e di svago.
Dalla consapevolezza che i commercianti debbano tornare ad avere un ruolo fondamentale nella vita dei quartieri e della città nasce l’iniziativa dei NEGOZI AMICI DELL’ARIA.

Il progetto intende ribaltare il luogo comune che vede i commercianti come oppositori delle politiche anti-traffico; intende creare una rete di punti commerciali sensibili al tema dell’inquinamento dell’aria e consapevoli del rapporto positivo tra mobilità sostenibile (piedi+bici+servizi pubblici) e affari.

Tutte le novità sul sito: Negozi amici dell’aria

Leggi anche tutti i nostri post su NADA

Condividi
FacebookGoogle+TwitterLinkedInShare

Leggi tutto

Iniziative

Traffico privato al Parco Lambro?

Luglio 2015

Abbiamo scritto una lettera agli assessori Bisconti e Maran contro la riapertura del Parco Lambro al traffico privato. Come associazione che da anni promuove e sostiene una mobilità sostenibile chiediamo che, come gli altri parchi di Milano, anche il Lambro sia liberato dalle macchine.

 

Condividi
FacebookGoogle+TwitterLinkedInShare

Leggi tutto

Iniziative

BicoccaINaria

Sabato 23 Maggio 2015 h 10-13
Porte aperte ai laboratori e al sito di misura degli inquinanti atmosferici e dei pollini dell’Università di Milano Bicocca

Postercorner ricercatori rispondono_GASSai come si rende visibile l’aria? Vuoi guardare in faccia quello che respiri? Hai mai visto come sono fatti i pollini? Sai come si misura il particolato?

  • Vieni a incontrare gli scienziati dell’aria, i ricercatori e gli esperti rispondono.
  • Partecipa ai laboratori didattici (pensati per ragazzi di 10/14 anni, ma aperti a tutti):
    Laboratorio: Misura il particolato atmosferico
    Laboratorio: Osserva al microscopio, riconosci i pollini

La partecipazione ai laboratori è gratuita, ma è necessaria la registrazione inviando la scheda di iscrizione a bicoccainaria@unimib.it. Riceverete così tutti gli aggiornamenti sull’organizzazione e il programma di BicoccaINaria

La qualità dell’aria ha conseguenze rilevanti sulla salute, sull’economia e sull’ambiente. BicoccaINaria è un evento pensato per promuovere la conoscenza su basi scientifiche della qualità dell’aria, condividendo con tutta la cittadinanza le esperienze di chi studia l’aria e i suoi inquinanti.
L’evento è organizzato nell’ambito del progetto INSPIRED, e in collaborazione con Associazione Genitori Antismog, partner del progetto guidato dal Dipartimento di Scienze dell’Ambiente e del Territorio e Scienze della Terra, DISAT, Università degli Studi di Milano-Bicocca

(altro…)

Condividi
FacebookGoogle+TwitterLinkedInShare

Leggi tutto

Iniziative

Troppo traffico intorno alle scuole di Milano

Milano, maggio 2014
Il 52,7% delle scuole del Comune di Milano si trova a meno di 75 m da strade percorse da più di  10.000 veicoli al giorno. Più di 100 mila studenti- il 56% della popolazione scolastica – sono esposti ogni giorno a elevati livelli di agenti inquinanti. La denuncia arriva dall’Associazione Genitori Antismog, che ha raccolto i dati forniti da AMAT (Agenzia mobilità, ambiente e territorio del Comune di Milano) ed è oggetto di una inchiesta del Corriere della Sera.

 Immagine1ScuoleTotali_0L’esposizione al traffico di prossimità è diffusa in tutta la città, con un picco fra gli studenti della scuola primaria: il 59% degli alunni delle scuole elementari frequenta un istituto posto a meno di 75 m da strade particolarmente trafficate. Un’ulteriore riflessione merita il dato relativo ai più piccoli, ancora più sensibili all’effetto degli inquinanti: almeno il 53% dei bambini di Milano da 0 a 10 anni è esposto agli inquinanti generati dal traffico ravvicinato per molte ore al giorno.
Un livello di esposizione corrispondente a 10.000 veicoli al giorno è pericoloso per la salute. Studi scienifici dimostrano che una strada trafficata vicino ad una scuola aumenta di circa una volta e mezza il rischio di nuovi casi di asma. Secondo una recente analisi europea, il 15-30% di tutti i casi di asma in bambini e ragazzi è attribuibile al traffico di vicinanza. Immagine2StudentiAreaCE’ dimostrato inoltre chi gli scarichi veicolari aumentano il rischio di ammalarsi di polmonite e di otite media e provocano la diminuzione della capacità respiratoria.

La buona notizia è che i dati raccolti nella tarda primavera del 2013 suggeriscono che Area C è efficace nel ridurre i livelli di esposizione al traffico della popolazione: ben il 74% degli studenti che frequentano scuole all’interno di Area C sono esposti a flussi di traffico al di sotto dei 10.000 veicoli giorno nei 75 metri, contro il 39% di quelli che invece frequentano istituti posti fuori da  Area C.


Immagine3StudentiFuoriAreaCGià nel giugno del 2013 un monitoraggio dell’esposizione agli inquinanti a cui hanno partecipato i Genitori Antismog aveva dimostrato che:  le concentrazioni medie in strada fuori da Area C in un giorno feriale sono tre volte superiori a quelle in situazione analoga dentro Area C.

Genitori Antismog chiede al Comune di Milano di

  • inserire a bilancio e rendere operativo in via sperimentale a partire dal 1 Gennaio 2015 l’approntamento di una nuova area esterna ad Area C – che giunga inizialmente almeno fino alla circonvallazione filoviaria – con l’obiettivo di ridurre il traffico attuale in tale area di almeno il 30%,
  • istituire al più presto presso le scuole esposte ad un traffico di oltre 10.000 veicoli/giorno misure di restrizione/divieto di transito del traffico negli orari di ingresso/uscita dalle scuole, provvedimenti di pedonalizzazione e ‘Zone 30’, e contemporaneamente effettuare le dovute verifiche di adeguatezza ambientale presso gli edifici scolastici,
  • continuare a operare politiche in favore della creazione di percorsi ciclabili diffusi in città, affinché siano incrementati almeno del 30% entro fine mandato.

In seguito abbiamo inviato alcune lettere per richiedere interventi immediati (ad oggi senza alcuna risposta)

  • Milano, maggio 2014. Lettera all’ass. Balzani su area C
  • Milano, 31 luglio 2014. Nuova lettera di richiesta indirizzata al sindaco Pisapia
  • Milano, 18 ottobre 2014. Lettera a sindaco e assessori
Condividi
FacebookGoogle+TwitterLinkedInShare

Leggi tutto

Iniziative

La Regione Lombardia incentiva l’uso dei mezzi…inquinanti

 La Regione Lombardia spende € 8 milioni per incentivare l’uso di mezzi …inquinanti
 
“Premio per chi non inquina”
Così il presidente Roberto Maroni ha presentato ai lombardi la decisione di abolire la tassa di circolazione per motorini e micro-car.
Una dichiarazione falsa e un incentivo in aperto e clamoroso contrasto con gli obiettivi di risanamento dell’aria in Lombardia e il neonato Piano Regionale degli Interventi per la Qualità dell’Aria PRIA
Genitori Antismog chiede a Regione Lombardia:
  • Il ritiro immediato di questo provvedimento annunciato che rischia di peggiorare le già deboli politiche sull’aria della regione Lombardia;
  • di devolvere le risorse risparmiate a un programma regionale di rottamazione dei motorini e micro-car a due tempi e a quattro tempi puntando soprattutto sul trasporto pubblico e la mobilità sostenibile, bici elettriche o tradizionali e facilitazioni al trasporto condiviso.
Genitori Antismog sottolinea che non è vero che i motorini sotto i 50 cc e – a maggior ragione – le micro-car (cioè quei veicoli a quattro ruote il cui motore è inferiore ai 50 cc.) siano poco o meno inquinanti delle automobili.  Anzi, ad esempio, un motorino a due tempi ha emissioni di idrocarburi incombusti di oltre otto volte quelle di un auto diesel Euro 4 (fonte: PRIA)
Condividi
FacebookGoogle+TwitterLinkedInShare

Leggi tutto

Iniziative

Laboratorio “Osserviamo il cielo”

 

Dalla primavera 2013 portiamo nelle scuole elementari di Milano un laboratorio artistico/scientifico che fa riflettere bambini (e genitori) su come l’inquinamento sta cambiando il colore dei nostri cieli…e anche della nostra vita!

Partendo dall’osservazione di un bene prezioso l’aria e con essa il suo contenitore, il cielo, il laboratorio unisce il piano scientifico a quello artistico. Facciamo un’introduzione sull’aria (sulla sua importanza), sull’atmosfera, sul cielo, sui fenomeni meteorologici, per poi passare a far osservare i Cieli ai bambini con occhi curiosi e da “artista”. Li avvolgiamo con immagini meravigliose, li facciamo immergere in un’atmosfera un po’ magica dei quadri degli artisti e quindi li invitiamo a dipingere il “loro” cielo. Alla fine spieghiamo cos’è l’inquinamento e perché questo rischia di rovinare non solo il loro bel cielo, ma quello di tutti!

(altro…)

Allegati

Condividi
FacebookGoogle+TwitterLinkedInShare

Leggi tutto