INIZIATIVE

  • Sabato 23 Maggio 2015 h 10-13
    Porte aperte ai laboratori e al sito di misura degli inquinanti atmosferici e dei pollini dell’Università di Milano Bicocca

    Sai come si rende visibile l’aria? Vuoi guardare in faccia quello che respiri? Hai mai visto come sono fatti i pollini? Sai come si misura il particolato?

    • Vieni a incontrare gli scienziati dell’aria, i ricercatori e gli esperti rispondono.
    • Partecipa ai laboratori didattici (pensati per ragazzi di 10/14 anni, ma aperti a tutti):
      Laboratorio: Misura il particolato atmosferico
      Laboratorio: Osserva al microscopio, riconosci i pollini

    La partecipazione ai laboratori è gratuita, ma è necessaria la registrazione inviando la scheda di iscrizione a bicoccainaria@unimib.it. Riceverete così tutti gli aggiornamenti sull’organizzazione e il programma di BicoccaINaria

    La qualità dell’aria ha conseguenze rilevanti sulla salute, sull’economia e sull’ambiente. BicoccaINaria è un evento pensato per promuovere la conoscenza su basi scientifiche della qualità dell’aria, condividendo con tutta la cittadinanza le esperienze di chi studia l’aria e i suoi inquinanti.
    L’evento è organizzato nell’ambito del progetto INSPIRED, e in collaborazione con Associazione Genitori Antismog, partner del progetto guidato dal Dipartimento di Scienze dell’Ambiente e del Territorio e Scienze della Terra, DISAT, Università degli Studi di Milano-Bicocca

  • Ecco il video che mostra I livelli di inquinamento atmosferico nel quartiere Europeo di Bruxelles e invita i Parlamentari europei ad agire migliorando la legislazione Europea sull'aria.


  • Milano, maggio 2014
    Il
    52,7% delle scuole del Comune di Milano si trova a meno di 75 m da strade percorse da più di  10.000 veicoli al giorno. Più di 100 mila studenti- il 56% della popolazione scolastica - sono esposti ogni giorno a elevati livelli di agenti inquinanti. La denuncia arriva dall’Associazione Genitori Antismog, che ha raccolto i dati forniti da AMAT (Agenzia mobilità, ambiente e territorio del Comune di Milano) ed è oggetto di una inchiesta del Corriere della Sera.

  • Ogni anno l'associazione Genitori Antismog propone a tutti i bambini delle scuole elementari di Milano un progetto bellissimo: per una intera settimana i bambini andranno a scuola camminando!

  •  La Regione Lombardia spende € 8 milioni per incentivare l’uso di mezzi …inquinanti

    “Premio per chi non inquina”
    Così il presidente Roberto Maroni ha presentato ai lombardi la decisione di abolire la tassa di circolazione per motorini e micro-car. 
    Una dichiarazione falsa e un incentivo in aperto e clamoroso contrasto con gli obiettivi di risanamento dell’aria in Lombardia e il neonato Piano Regionale degli Interventi per la Qualità dell'Aria PRIA 
    Genitori Antismog chiede a Regione Lombardia:
    • Il ritiro immediato di questo provvedimento annunciato che rischia di peggiorare le già deboli politiche sull’aria della regione Lombardia;
    • di devolvere le risorse risparmiate a un programma regionale di rottamazione dei motorini e micro-car a due tempi e a quattro tempi puntando soprattutto sul trasporto pubblico e la mobilità sostenibile, bici elettriche o tradizionali e facilitazioni al trasporto condiviso.
    Genitori Antismog sottolinea che non è vero che i motorini sotto i 50 cc e – a maggior ragione – le micro-car (cioè quei veicoli a quattro ruote il cui motore è inferiore ai 50 cc.) siano poco o meno inquinanti delle automobili.  Anzi, ad esempio, un motorino a due tempi ha emissioni di idrocarburi incombusti di oltre otto volte quelle di un auto diesel Euro 4 (fonte: PRIA)
  •  

    Dalla primavera 2013 portiamo nelle scuole elementari di Milano un laboratorio artistico/scientifico che fa riflettere bambini (e genitori) su come l'inquinamento sta cambiando il colore dei nostri cieli...e anche della nostra vita!

    Partendo dall’osservazione di un bene prezioso l’aria e con essa il suo contenitore, il cielo, il laboratorio unisce il piano scientifico a quello artistico. Facciamo un’introduzione sull’aria (sulla sua importanza), sull’atmosfera, sul cielo, sui fenomeni meteorologici, per poi passare a far osservare i Cieli ai bambini con occhi curiosi e da “artista”. Li avvolgiamo con immagini meravigliose, li facciamo immergere in un’atmosfera un po’ magica dei quadri degli artisti e quindi li invitiamo a dipingere il “loro” cielo. Alla fine spieghiamo cos’è l’inquinamento e perché questo rischia di rovinare non solo il loro bel cielo, ma quello di tutti!