INIZIATIVE

  •  La Regione Lombardia spende € 8 milioni per incentivare l’uso di mezzi …inquinanti

    “Premio per chi non inquina”
    Così il presidente Roberto Maroni ha presentato ai lombardi la decisione di abolire la tassa di circolazione per motorini e micro-car. 
    Una dichiarazione falsa e un incentivo in aperto e clamoroso contrasto con gli obiettivi di risanamento dell’aria in Lombardia e il neonato Piano Regionale degli Interventi per la Qualità dell'Aria PRIA 
    Genitori Antismog chiede a Regione Lombardia:
    • Il ritiro immediato di questo provvedimento annunciato che rischia di peggiorare le già deboli politiche sull’aria della regione Lombardia;
    • di devolvere le risorse risparmiate a un programma regionale di rottamazione dei motorini e micro-car a due tempi e a quattro tempi puntando soprattutto sul trasporto pubblico e la mobilità sostenibile, bici elettriche o tradizionali e facilitazioni al trasporto condiviso.
    Genitori Antismog sottolinea che non è vero che i motorini sotto i 50 cc e – a maggior ragione – le micro-car (cioè quei veicoli a quattro ruote il cui motore è inferiore ai 50 cc.) siano poco o meno inquinanti delle automobili.  Anzi, ad esempio, un motorino a due tempi ha emissioni di idrocarburi incombusti di oltre otto volte quelle di un auto diesel Euro 4 (fonte: PRIA)
  • Dalla primavera 2013 portiamo nelle scuole elementari di Milano un laboratorio artistico/scientifico che fa riflettere bambini (e genitori) su come l'inquinamento sta cambiando il colore dei nostri cieli...e anche della nostra vita!

    Partendo dall’osservazione di un bene prezioso l’aria e con essa il suo contenitore, il cielo, il laboratorio unisce il piano scientifico a quello artistico. Facciamo un’introduzione sull’aria (sulla sua importanza), sull’atmosfera, sul cielo, sui fenomeni meteorologici, per poi passare a far osservare i Cieli ai bambini con occhi curiosi e da “artista”. Li avvolgiamo con immagini meravigliose, li facciamo immergere in un’atmosfera un po’ magica dei quadri degli artisti e quindi li invitiamo a dipingere il “loro” cielo. Alla fine spieghiamo cos’è l’inquinamento e perché questo rischia di rovinare non solo il loro bel cielo, ma quello di tutti!

  • L'associazione Genitori Antismog
    DENUNCIA
    il silenzio istituzionale seguito alla classificazione fra i cancerogeni dell’inquinamento atmosferico e del particolato da parte dell’Agenzia Internazionale per la Ricerca sul Cancro
    RICHIAMA
    tutte le forze politiche e i pubblici amministratori ad operare affinché nel più breve termine, con ordine di priorità  e con ogni mezzo possibile venga ridotta l’esposizione della popolazione agli inquinanti dell’aria.
    CHIEDE
    • A REGIONE LOMBARDIA di indire una seduta straordinaria del Consiglio Regionale sulla situazione dell’inquinamento atmosferico in Lombardia in cui, fra l’altro, la Giunta fornisca informazioni circa le misure di riduzione degli inquinanti dell’aria in corso di pianificazione nell’ambito del Piano Regionale di Risanamento dell’Aria, sulle risorse che verranno impiegate ed i tempi previsti per l’attuazione delle stesse.
    • Al COMUNE DI MILANO, di indire una seduta straordinaria del Consiglio Comunale in cui la Giunta relazioni sullo stato delle politiche dell’Amministrazione in tema di inquinamento atmosferico, sullo stato di attuazione del referendum sul traffico, sullo stato del coordinamento delle politiche di trasporto in ambito metropolitano e sugli impegni, anche di bilancio,  che essa assume al riguardo per il prossimo biennio di governo. 
    • A TUTTI VOI di SCRIVERE UNA MAIL con le richieste sopra riportate e il seguente oggetto: “I CITTADINI CHIEDONO ARIA PULITA, VE NE SIETE DIMENTICATI?” da indirizzare a: 
      sindaco.pisapia@comune.milano.it
      Assessore.Maran@comune.milano.it
      segreteria_presidente@regione.lombardia.it
      segreteria_assterzi@regione.lombardia.it
  • Milano, 10 luglio 2013

    Il 2013, oltre ad essere stato proclamato Anno dell’Aria dalla Commissione Europea, è anche l’anno in cui si decideranno e le eventuali modifiche in vista della procedura di revisione della Direttiva 50/2008 che regolamenta i limiti sugli inquinanti dell’aria. Limiti che a Milano e in Lombardia sono per la grandissima parte cronicamente superati.

    Nell’ambito di questa procedura, la Commissione Europea ha attivato delle consultazioni alle quali partecipano,  oltre ai cittadini e alle associazioni, le autorità di governo, anche locale.  

  • Milano, 7, 8, 9 giugno 2013. In coincidenza con la riunione del Clean Air Working Group del European Environment Bureau e con la conferenza “Due anni dopo: risultati e attese per cambiare Milano” Genitori Antismog con l’associazione danese EcoCouncil hanno monitorato il livello delle particelle ultrafini a Milano, con un dispositivo P-Trak (Model 8525 Ultrafine Particle Counter). Le misure sono state raccolte ogni secondo utilizzando poi la media del minuto. Sono state scelte 4 postazioni, due fermate di tram (una dentro e una fuori area C), un parco e una circonvallazione sul confine di area C ed effettuati monitoraggi negli stessi luoghi in 3 giorni diversi.

    Le concentrazioni medie in strada fuori da Area C in un giorno feriale sono risultate tre volte superiori a quelle in situazione analoga dentro Area C.

  • In questi mesi è andata in onda una campagna di Mercedes-Benz Italia che nel reclamizzare l'auto Smart la poneva in confronto con il trasporto pubblico, screditandolo. La comparazione era a nostro avviso denigratoria e sleale e in palese violazione di 4 articoli del codice di autodisciplina della pubblicità: l'articolo 14 (denigrazione), l'articolo 15 (concorrenza sleale), l'articolo 2 (ambiguità ed esagerazioni, non chiarezza dell'offerta), e infine l'articolo 12 (riguardo la la salute, la sicurezza e l'ambiente).
    Abbiamo pertanto scritto una lettera di segnalazione allo IAP (Istituto dell'Autodisciplina Pubblicitaria), questa la loro risposta! (guarda anche la rassegna stampa)