News

Mortalita’ in aumento con l’esposizione all’inquinamento dell’aria per individui colpiti da infarto

Importante studio  indica che all’aumento di  10µg/m3  di PM2.5 nell’aria é collegato un incremento del 20% nell’incidenza di mortalità fra i pazienti ricoverati per infarto.
I ricercatori britannici hanno collegato i dati di 154.204 pazienti sopravvissuti dopo il ricovero in ospedale per sindrome coronarica acuta in Inghilterra e in Galles fra il 2004 e il 2007 alle concentrazioni medie di inquinamento registrate in quelle aree dal 2004 al 2010.
Gli autori dello studio citano poi alcune dichiarazioni di Pier Mannuccio Mannucci, tra i piú noti medici internisti italiani, direttore scientifico dell’Irccs Policlinico di Milano.

Exposure to air pollution is associated with increased deaths after heart attacks

Published: Tuesday, February 19, 2013  in Health & Medicine

studio pubblicato

Condividi
Share

Leggi tutto

News

Vivere in aree urbane: un fattore di rischio per bronchi iperattivi

Uno studio italiano analizza l’effetto sulla reattivita’ bronchiale considerando come fattore di rischio il luogo di residenza: al CNR di Pisa sono stati paragonati pazienti che vivono a Pisa con pazienti che vivono in campagna, nella zona del Delta del Po.
E’ stato rivelato un effettivo aumento della iperattivita’ bronchiale nei soggetti che vivono in aree urbane.
Le categorie a maggior rischio sono risultate le donne, i fumatori, i bambini, gli anziani oltre alle persone gia’ affette da altre patologie.

CHEST. February 2009; 135(2): 434-441

Condividi
Share

Leggi tutto

News

Trombofilie ed effetti cardiovascolari dell’inquinamento atmosferico

Uno studio pubblicato da due medici italiani nel settembre 2011 sulla rivista di ematologia  “Blood” analizza
gli effetti dell’esposizione all’aria inquinata sulla salute umana.
Nell’articolo si segnala una forte correlazione  tra l’esposizione prolungata ad aria inquinata e le diverse malattie
cardiovascolari, e si individua  il fenomeno infiammatorio conseguente alla forte concentrazione di  particolato
fine come  uno dei  possibili  meccanismi responsabili del peggioramento clinico di pazienti anziani,
diabetici o con precedenti  malattie cardiache. Viene inoltre segnalato come l’aspettativa di vita aumenti in luoghi con inqunamento dell’aria sotto controllo.

Massimo Franchini, Pier Mannuccio Mannucci, Thrombogenicity and cardiovascular effects of ambient air pollution; Blood 2011 118:2405-2412;

Condividi
Share

Leggi tutto