Approfondimenti

Velocità e frequenza: così i mezzi pubblici battono l’auto

Non solo metropolitane

Nei giorni scorsi il sindaco Beppe Sala si è mostrato attento al trasporto pubblico.
La grossa fetta degli investimenti statali e locali per il trasporto pubblico finisce però in metropolitane, quando invece con pochi soldi è possibile migliorare e di molto i mezzi in superficie.

Un grosso limite di autobus e tram urbani è la “velocità commerciale”.

Nella tabella si vede come Milano sia in fondo fra le città europee per quel riguarda la velocità commerciale delle linee tranviarie (fonte e per approfondire: http://muovi-ti.blogspot.it/…/perche-milano-non-si-e-mai-de…).

Per velocizzare i mezzi di superficie servono pochi soldi e un po’ di volontà: corsie preferenziali esclusive e asservimento semaforico.

Chiediamo all’assessore Marco Granelli: quanto dobbiamo aspettare ancora perché il piano di preferenziazione di molte linee di ATM del 2009 (!) sia finalmente messo in atto?

Ad esempio nelle foto: ecco come risulterebbe via Solari con la preferenziale protetta secondo il progetto ATM.

Per preferenziare le linee di superficie bisogna togliere spazio alle auto. Ma si tratta solo di un atto di equità. Nell’illustrazione di Fabian Todorovic è mostrato efficacemente perché è giusto creare corsie riservate per il trasporto pubblico a discapito di quello privato.

Un autobus lungo 12 metri, che occupa 30 mq, trasporta 50 passeggeri comodi. Gli stessi passeggeri in auto creerebbero una colonna lunga 250 metri occupando 500 mq.

250 metri contro 12. E’ questo il disequilibrio di spazio pubblico a favore delle auto per far muovere lo stesso numero di persone.

E’ venuto il momento di riequilibrare l’uso dello spazio urbano.

 

Oltre alla velocità, serve la frequenza!

ATM, dopo aver tagliato le linee notturne, dal 5 febbraio ha eliminato molte corse domenicali su alcune linee di tram di forza (vedi immagine) e altri tagli sono stati annunciati il 14 febbraio al di fuori degli orari di punta, anche per linee metropolitane.

Il trasporto pubblico deve poter essere competitivo nei confronti di quello privato in termini di tempo di spostamento totale. Milano ha una buona rete, e spesso sono sufficienti due sole linee per spostarsi fra due punti qualsiasi della città. Ma se gli utenti devono perdere anche mezz’ora (15’+15′) solo per il tempo di attesa, che messaggio viene dato alla città? Chi potrà, sceglierà l’auto.

Affinché si possa preferire il trasporto pubblico al posto di quello privato occorre che la frequenza dei mezzi sia elevata, sempre, anche nei festivi e non solo nelle ore di punta.

Chiediamo quindi di revocare questi tagli al trasporto pubblico e di investire in corsie preferenziali esclusive e protette: velocità e frequenza!

Allegati

Condividi
Share

Leggi tutto

Articoli

12 domande ai candidati sindaco di Milano

Milano_skylineIn vista delle prossime elezioni amministrative di Milano chiediamo ai candidati sindaci come intendano affrontare nei prossimi 5 anni i temi dell’inquinamento dell’aria, della mobilità e più in generale della qualità della vita a Milano. (Leggi qui le risposte)

Ricordiamo che la più grave forma di inquinamento a Milano, quella che fa perdere circa 1 anno di vita in media ai milanesi (studio VIIAS 2015),  non è quella dell’acqua o del suolo ma quella dell’aria. E’ quindi soprattutto una questione di salute pubblica di cui il sindaco è responsabile (D.lgs. 18 agosto 2000 n. 267).

E questo dipende per la sua parte maggioritaria dal traffico motorizzato (il 47% del PM10 e il 65% degli ossidi d’azoto NOx derivano dal traffico, secondo i dati ARPA).

Ecco quindi le nostre 12 domande (in allegato il documento completo con una introduzione tematica alle domande).

  1. AreaC: è favorevole ad avviare il processo di estensione di AreaC entro 2 anni dal suo insediamento, costituendo un secondo anello sulla cerchia filoviaria, creando una seconda barriera tariffaria, modulare rispetto a quella della cerchia dei bastioni (e non un semplice allargamento di quella esistente che creerebbe una netta separazione fra centro e periferie)?
  2. Motocicli e ciclomotori: è favorevole all’introduzione della tariffazione di AreaC anche per le moto e i motorini?
  3. Corsie preferenziali: è disposto a far sì che tutte le linee di forza di superficie, tram e bus, vengano dotate di corsie preferenziali esclusive e continue con asservimento semaforico, e laddove non ci sia spazio sufficiente anche sacrificando la sosta in strada o creando delle ZTL? (altro…)

Allegati

Condividi
Share

Leggi tutto

News

Cosa abbiamo fatto e cosa faremo

COSA ABBIAMO FATTO
Ecco una breve panoramica dei risultati che abbiamo raggiunto in questi anni, grazie ai soci, agli attivisti, a chi ci ha finanziato e sostenuto:

  • 2015 Abbiamo fornito le nostre osservazioni al Piano Regionale della Mobilità. Sul piano della Regione attualmente vengono destinate il 90% delle risorse a strade e autostrade, penalizzando ancora una volta gli investimenti per il trasporto pubblico.
  • 2015 Abbiamo contribuito con le nostre osservazioni al Piano Urbano della Mobilità Sostenibile di Milano raccogliendo in un documento contenuti, obiezioni e suggerimenti concreti su questo progetto determinante per la mobilità a Milano e hinterland nei prossimi 10 anni.
  • 2015 Il nostro progetto educativo “Siamo nati per camminare” è giunto alla quinta edizione e quest’anno ha superato i 10.000 alunni iscritti da oltre 35 scuole elementari milanesi.
  • 2014 Siamo stati capofila della mobilitazione che ha portato diversi governi europei a chiedere alla Commissione Europea di non stralciare il pacchetto sull’inquinamento atmosferico dalla propria agenda.
  • 2014 Abbiamo pubblicato insieme con il Corriere della Sera uno studio sull’esposizione delle scuole milanesi al traffico cittadino.
  • 2013 In occasione della cerimonia di consegna degli “Ambrogino d’Oro“, ricevendo l’Attestato di Civica Benemerenza, abbiamo recapitato nelle mani del sindaco Giuliano Pisapia una lettera aperta , con la quale abbiamo chiesto più coraggio sulle politiche ambientali e di mobilità. Hanno aderito e firmato importanti associazioni, medici e personalità.
  • 2012 Otteniamo attraverso il TAR e poi vinciamo il ricorso al Consiglio di Stato, che la Regione Lombardia metta in cantiere la programmazione e pianificazione regionale delle misure per la riduzione dell’inquinamento dell’aria (PRIA).
    (altro…)
Condividi
Share

Leggi tutto

Iniziative

I risultati di un monitoraggio dell’aria di Milano: Area C va estesa

friday results

Milano, 7, 8, 9 giugno 2013. In coincidenza con la riunione del Clean Air Working Group del European Environment Bureau e con la conferenza “Due anni dopo: risultati e attese per cambiare Milano” i Genitori Antismog con l’associazione danese EcoCouncil hanno monitorato il livello delle particelle ultrafini a Milano, con un dispositivo P-Trak (Model 8525 Ultrafine Particle Counter). Le misure sono state raccolte ogni secondo utilizzando poi la media del minuto. Sono state scelte 4 postazioni, due fermate di tram (una dentro e una fuori area C), un parco e una circonvallazione sul confine di area C ed effettuati monitoraggi negli stessi luoghi in 3 giorni diversi.

Le concentrazioni medie in strada fuori da Area C in un giorno feriale sono risultate tre volte superiori a quelle in situazione analoga dentro Area C.

(altro…)

Allegati

Condividi
Share

Leggi tutto

Iniziative

Siamo nati per camminare

Anche quest’anno abbiamo invitiamo tutti i bambini delle scuole primarie del Comune di Milano ad andare a scuola a piedi, in bici, in skateboard, in monopattino o con i mezzi pubblici, dal 22 al 26 ottobre.

L’evento finale si è svolto al Colonnato della Rotonda della Besana il 24-25 novembre 2012: premiazione dei vincitori, esposizione delle cartoline realizzate dai bambini, laboratori sul tema della mobilità sostenibile e molto altro ancora hanno animato questi due giorni di festa che hanno concluso l’iniziativa.

Storia illustrata SNPC2012

Il progetto è ideato e curato dai Genitori Antismog, realizzato grazie al contributo di Coop Lombardia, con il patrocinio del Comune di Milano, in collaborazione con ATM e con il sostegno del Gruppo MangiarsanoGerminal.

Tutti i dettagli del progetto sono sul sito www.siamonatipercamminare.it

(altro…)

Allegati

Condividi
Share

Leggi tutto

News

Segreti per Milano

Ecco alcuni segreti per vivere la nostra città in modo sempre più sostenibile. Si tratta di opportunità importanti per fare sì che  il modo di muoversi e vivere la città senza inquinare si diffonda sempre di più.

Accettiamo volentieri segnalazioni di segreti da diffondere!

  •  SEGRETO N. 1 : Sai che in Lombardia i ragazzi accompagnati da un genitore o un familiare viaggiano gratis fino a 14 anni? Vai al sito ATM  e fai la tessera!
  • SEGRETO N. 2:  Sai che sui mezzi ATM i bambini viaggiano gratis purché accompagnati da un adulto in possesso di un documento di viaggio valido
     fino a 5 anni compiuti, anche più di uno per volta, insieme ai loro passeggini e alle loro carrozzine,
    tra i 6 e i 10 anni compiuti, fino a due per volta
  • SEGRETO N. 3: Sai che con Pass Mobility di ATM  puoi regalare l’abbonamento ai tuoi dipendenti per il percorso casa ufficio e dedurlo integralmente ai fini fiscali ? 
Condividi
Share

Leggi tutto