Rassegna stampa

Emergenza Smog

I Genitori Antismog evidenziano come le politiche antismog siano assolutamente inefficaci, soprattutto quando le condizioni atmosferiche non sono favorevoli. Mancano non solo misure antismog d’emergenza, ma anche strutturali, e se in questi anni  Milano ha ottenuto qualche risultato contro le polveri sottili, di certo non lo si può dire riguardo le emissioni dell’altro principale inquinante legato al traffico, l’NO2 (biossido di azoto).

Föräldrar emot smog 29 december 2015.pdf

Allegati

Condividi
Share

Leggi tutto

News

Scooter-sharing a Milano? Sì, ma solo se elettrico (come a Barcellona)

I Genitori Antismog chiedono al Comune di Milano  che lo scooter-sharing a Milano sia almeno elettrico, come a Barcellona. Le moto e i motorini, in media, inquinano molto di più a parità di km percorso nel traffico rispetto alle auto a benzina.

Un esempio? Una moto euro-3 (2006) emette in media per km percorso 306 mg di Composti Organici Volatili contro gli 11 mg di un’auto benzina euro-4 (2005), cioè 27 volte di più. Una moto euro-3 emette in media in un km percorso 2164 mg di ossido di carbonio (CO) contro i 299 mg di un’auto benzina euro-4, cioè 7 volte di più.

E per i motorini le emissioni sono ancora più alte, in quanto molti sono 2 tempi.
(scarica l’allegato con l’inventario delle emissioni INEMAR medie per tipo di veicolo)

2014-10-27 CS Genitori Antismog – moto sharing
Inventario_Emissioni_Aria_Lombardia

Allegati

Condividi
Share

Leggi tutto

Rassegna stampa

car sharing a Milano, no ai diesel

L’Assessore alla mobilità del Comune di Milano risponde alle nostre osservazioni e richieste sulle modalità con cui si stanno configurando nella nostra città le diverse offerte di car sharing. Chiediamo di non concedere licenze a operatori che propongono veicoli diesel per il servizio di car sharing.

Allegati

Condividi
Share

Leggi tutto

Lettere spedite

Car sharing a Milano: no ai diesel

Milano, gennaio 2014

Siamo da sempre favorevoli al car sharing come mezzo per ridurre il tasso di motorizzazione, l’occupazione di suolo pubblico e in prospettiva quale strumento di riduzione di traffico ed emissioni.

Ma il car sharing non è cosa buona e giusta a prescindere, è importante il ruolo regolatore e di indirizzo dell’amministrazione per evitare effetti controproducenti.

Ecco perché abbiamo scritto all’Assessore alla mobilità del Comune di Milano chiedendo trasparenza nell’analisi e nella gestione, facendo osservazioni e richieste sulle modalità con cui si stanno configurando nella nostra città le diverse offerte. E soprattutto chiedendo di non concedere licenze a operatori che propongono veicoli diesel per il servizio di car sharing.

In allegato la lettera con le nostre richieste/osservazioni. E qui la rassegna stampa.

 

Allegati

Condividi
Share

Leggi tutto