Rassegna stampa

Emergenza Smog

I Genitori Antismog evidenziano come le politiche antismog siano assolutamente inefficaci, soprattutto quando le condizioni atmosferiche non sono favorevoli. Mancano non solo misure antismog d’emergenza, ma anche strutturali, e se in questi anni  Milano ha ottenuto qualche risultato contro le polveri sottili, di certo non lo si può dire riguardo le emissioni dell’altro principale inquinante legato al traffico, l’NO2 (biossido di azoto).

Föräldrar emot smog 29 december 2015.pdf

Allegati

Condividi
Share

Leggi tutto

News

Audizione sulla qualità dell’aria e l’inquinamento atmosferico

Il 12 febbraio 2015 abbiamo partecipato a un’audizione sulla qualità dell’aria e l’inquinamento atmosferico della VI Commissione Ambiente e Protezione Civile del Consiglio Regionale della Lombardia.

Durante il nostro intervento abbiamo:

  • sottolineato l’importanza degli obiettivi ambiziosi del PRIA (Piano Regionale degli Interventi per la qualità dell’Aria) già approvato dalla Giunta Regionale nel 2013. Fra questi la riduzione delle emissioni entro il 2020 fino al 41% di polveri fini (PM10 e PM2.5) del 49% degli ossidi di azoto (NOx),
  • denunciato alcune politiche ambientali messe in atto dalla Regione stessa, ad esempio l’incentivazione ai motorini (mezzi altamente inquinanti) e alla costruzione di nuove strade e autostrade che si pongono decisamente in contrasto con il PRIA

Insieme ai Genitori Antismog c’erano anche il Centro di ricerca Polaris dell’Università Bicocca (è intervenuta la presidente Prof. Marina Camatini) e Legambiente Lombardia (ha parlato il presidente Damiano Di Simine)

Allegati

Condividi
Share

Leggi tutto

News

Quanto ci costa l’inquinamento?

Quali sono le ricadute sanitarie, sociali ed economiche delle politiche sulla qualità dell’aria messe in atto dalle nostre Amministrazioni? Cosa fanno/potrebbero fare i Comuni, le Regioni, l’Italia e l’Europa? Cosa dobbiamo aspettarci nell’immediato futuro?
Segnaliamo due interessanti incontri che si tengono a Milano nel mese di Novembre:

  • Qualità dell’aria e cambiamento climatico: le sfide di fronte a noi
    Milano, 20 novembre 2014
    Sede del CNR, via Bassini 12
    L’incontro è organizzato dal progetto SEFIRA   che è un’azione di Coordinamento della Ricerca finanziato dal Settimo Programma Quadro della Commissione Europea diretto dal Prof. Yuri Kazepov dell’Università degli Studi di Urbino Carlo Bo. I principali scopi della azione triennale iniziata nel Giugno 2013 sono lo studio e la messa in rete di conoscenze sulle implicazioni socio-economiche delle politiche sulla qualità dell’aria promosse dall’Unione Europea.
    Per maggiori informazioni vedi il volantino e il programma dettagliato
  • I costi dell’inquinamento atmosferico. Un problema dimenticato
    Milano, 25 novembre 2014
    Universià Bocconi,  Aula Seminari AS01 via Roentgen 1
    Per maggiori informazioni vedi il programma dettagliato 

Entrambi gli incontri sono a ingresso libero previa registrazione

Allegati

Condividi
Share

Leggi tutto

Lettere spedite

I motorini a due tempi sono molto inquinanti

Milano, 4 giugno 014

Sul tema degli incentivi ai motorini annunciati dalla Regione Lombardia abbiamo scritto una lettera aperta al presidente Roberto Maroni e all’assessore all’ambiente Claudia Maria Terzi, segnalando uno studio molto importante che dimostra, tra l’altro, come la riduzione dei motorini a due tempi (anche se si tratta di motorini omologati Euro 2) permetterebbe di abbattere rapidamente le emissioni totali di idrocarburi incombusti.

Allegati

Condividi
Share

Leggi tutto

Iniziative

La Regione Lombardia incentiva l’uso dei mezzi…inquinanti

 La Regione Lombardia spende € 8 milioni per incentivare l’uso di mezzi …inquinanti
 
“Premio per chi non inquina”
Così il presidente Roberto Maroni ha presentato ai lombardi la decisione di abolire la tassa di circolazione per motorini e micro-car.
Una dichiarazione falsa e un incentivo in aperto e clamoroso contrasto con gli obiettivi di risanamento dell’aria in Lombardia e il neonato Piano Regionale degli Interventi per la Qualità dell’Aria PRIA
Genitori Antismog chiede a Regione Lombardia:
  • Il ritiro immediato di questo provvedimento annunciato che rischia di peggiorare le già deboli politiche sull’aria della regione Lombardia;
  • di devolvere le risorse risparmiate a un programma regionale di rottamazione dei motorini e micro-car a due tempi e a quattro tempi puntando soprattutto sul trasporto pubblico e la mobilità sostenibile, bici elettriche o tradizionali e facilitazioni al trasporto condiviso.
Genitori Antismog sottolinea che non è vero che i motorini sotto i 50 cc e – a maggior ragione – le micro-car (cioè quei veicoli a quattro ruote il cui motore è inferiore ai 50 cc.) siano poco o meno inquinanti delle automobili.  Anzi, ad esempio, un motorino a due tempi ha emissioni di idrocarburi incombusti di oltre otto volte quelle di un auto diesel Euro 4 (fonte: PRIA)
Condividi
Share

Leggi tutto

Risultati

Una battaglia per la trasparenza

I Genitori Antismog mettono a disposizione tutta la documentazione scientifica ottenuta grazie a vari procedimenti di accesso agli atti.

La documentazione riguarda pricipalmente la situazione dell’inquinamento nell’area lombarda e gli effetti sulla salute.

Condividi
Share

Leggi tutto

Lettere spedite

Sito ARPA Lombardia: alcuni miglioramenti possibili

Abbiamo raccolto l’invito di ARPA Lombardia e dopo un confronto con i nostri sostenitori (che ringraziamo), un’analisi delle esigenze dei diversi stakeholders e un confronto con quanto fanno altre realtà simili, ecco la nostra lettera nella quale proponiamo diversi cambiamenti che potrebbero migliorare l’utilizzo del sito e la fruibilità dei dati pubblicati. Questi in particolare dovebbero essere disponibili IN TEMPO REALE!

Allegati

Condividi
Share

Leggi tutto

News

Sondaggio sulla mobilità in Lombardia (a cura della Regione)

sondaggioNell’ambito delle misure del Piano Regionale degli Interventi per la Qualità dell’Aria, la Regione Lombardia ha recentemente attivato un sondaggio che si propone di stimare le esigenze di mobilità dei Lombardi. Una stima cruciale per la pianificazione di una rete di trasporto pubblico che sottragga la Lombardia alla morsa del traffico privato.

Vi chiediamo di partecipare al sondaggio e aiutarci a diffonderlo il più possibile a conoscenti, parenti,  amici e vicini di casa.

Forse a qualcuno è sfuggito che all’indomani dell’elezione dell’attuale capo del Governo  Maroni ha presentato a Renzi una lista della spesa per la mobilità lombarda in cui figurano:

–       340 milioni di euro per il trasporto pubblico

–       1278 milioni di euro per strade e autostrade

 Sono queste le misure di risanamento dell’aria per la Lombardia?

Condividi
Share

Leggi tutto