News

Siamo tutti pedoni

Cop15In occasione della giornata mondiale in ricordo delle vittime della strada i Genitori Antismog partecipano alla campagna Siamo Tutti Pedoni promossa dal Centro Antartide di Bologna. il 15 Novembre, per richiamare l’attenzione sulla sicurezza degli utenti deboli della strada,anche a Milano appariranno le impronte su cui verrà scritto un consiglio di sicurezza rivolto ai pedoni.

I pedoni non sono solo coloro che camminano, ma anche tutti quelli che guidano: prima o poi torneranno con i piedi per terra!

La campagna vuole richiamare l’attenzione sulle vittime della strada: in Italia negli ultimi dieci anni si sono registrati 7.000 morti e più di 200.000 feriti. L’obiettivo è la diffusione della consapevolezza che questa strage può essere drasticamente ridotta. “Facendo rispettare le regole, educando ad una nuova cultura della strada, rendendo strutturalmente più sicure le strade, attuando un’azione preventiva e repressiva più intensa ed incisiva, suscitando un protagonismo diffuso a favore di questa impresa civile nelle istituzioni, nelle scuole e nella società civile.”

Segui anche tu le impronte di #SiamoTuttiPedoni 

 

Condividi
Share

Leggi tutto

Iniziative

Il silenzio istituzionale seguito alla classificazione fra i cancerogeni dell’inquinamento atmosferico e del particolato

L’associazione Genitori Antismog

DENUNCIA
il silenzio istituzionale seguito alla classificazione fra i cancerogeni dell’inquinamento atmosferico e del particolato da parte dell’Agenzia Internazionale per la Ricerca sul Cancro
RICHIAMA
tutte le forze politiche e i pubblici amministratori ad operare affinché nel più breve termine, con ordine di priorità  e con ogni mezzo possibile venga ridotta l’esposizione della popolazione agli inquinanti dell’aria.
CHIEDE
  • A REGIONE LOMBARDIA di indire una seduta straordinaria del Consiglio Regionale sulla situazione dell’inquinamento atmosferico in Lombardia in cui, fra l’altro, la Giunta fornisca informazioni circa le misure di riduzione degli inquinanti dell’aria in corso di pianificazione nell’ambito del Piano Regionale di Risanamento dell’Aria, sulle risorse che verranno impiegate ed i tempi previsti per l’attuazione delle stesse.
  • Al COMUNE DI MILANO, di indire una seduta straordinaria del Consiglio Comunale in cui la Giunta relazioni sullo stato delle politiche dell’Amministrazione in tema di inquinamento atmosferico, sullo stato di attuazione del referendum sul traffico, sullo stato del coordinamento delle politiche di trasporto in ambito metropolitano e sugli impegni, anche di bilancio,  che essa assume al riguardo per il prossimo biennio di governo.
  • A TUTTI VOI di SCRIVERE UNA MAIL con le richieste sopra riportate e il seguente oggetto: “I CITTADINI CHIEDONO ARIA PULITA, VE NE SIETE DIMENTICATI?” da indirizzare a:
    sindaco.pisapia@comune.milano.it
    assessore.maran@comune.milano.it
    segreteria_presidente@regione.lombardia.it
    segreteria_assterzi@regione.lombardia.it
Condividi
Share

Leggi tutto

News

L’inquinamento dell’aria è cancerogeno

Il 17 ottobre scorso l’Agenzia Internazionale per la Ricerca sul Cancro, ha classificato l’inquinamento atmosferico – nel suo insieme – quale cancerogeno per l’uomo (Gruppo 1). Lo IARC ha classificato separatamente fra i cancerogeni per l’uomo anche il particolato, uno dei principali componenti dell’inquinamento atmosferico. Si legge nel comunicato stampa: “L’aria che respiriamo è oggi inquinata da una mistura di sostanze cancerogene ed è il più diffuso cancerogeno ambientale, oltre che una causa primaria di tumore”.
inquinamento_atmosferico1-400x292

Allegati

Condividi
Share

Leggi tutto

Iniziative

I risultati di un monitoraggio dell’aria di Milano: Area C va estesa

friday results

Milano, 7, 8, 9 giugno 2013. In coincidenza con la riunione del Clean Air Working Group del European Environment Bureau e con la conferenza “Due anni dopo: risultati e attese per cambiare Milano” i Genitori Antismog con l’associazione danese EcoCouncil hanno monitorato il livello delle particelle ultrafini a Milano, con un dispositivo P-Trak (Model 8525 Ultrafine Particle Counter). Le misure sono state raccolte ogni secondo utilizzando poi la media del minuto. Sono state scelte 4 postazioni, due fermate di tram (una dentro e una fuori area C), un parco e una circonvallazione sul confine di area C ed effettuati monitoraggi negli stessi luoghi in 3 giorni diversi.

Le concentrazioni medie in strada fuori da Area C in un giorno feriale sono risultate tre volte superiori a quelle in situazione analoga dentro Area C.

(altro…)

Allegati

Condividi
Share

Leggi tutto

Iniziative

Fai sentire la tua voce!

L’esposizione agli inquinanti dell’aria aumenta il rischio di morte. Eppure la politica da molti, troppi anni ignora il problema!
I risultati di un importante studio pubblicato il 19 febbraio 2013 su e!ScienceNews dicono che ad ogni 10µg/m3 in più di PM2.5 nell’aria si evidenzia un incremento del 20% nell’incidenza di mortalità fra i pazienti ricoverati per infarto.

Inoltre il maggior studio europeo fino ad ora realizzato e pubblicato l’8 gennaio 2013 su Enviromental Health Perspectives indica che con l’esposizione all’inquinamento in un area urbana il rischio di morte complessivo per cause non accidentali aumenta

  • del 4% per ogni 10 µg/m3 di PM2.5
  • del 3% per ogni 10 µg/m3 di biossido di azoto.

Oggi la Commissione Europea chiede ai cittadini di far sentire la loro voce attraverso una Consultazione. Se in Lombardia 1 cittadino su 100 risponderà, la voce di 90.000 cittadini lombardi potrà fare la differenza in Europa e in Italia: attivati, prenditi 15 minuti, hai tempo fino al 4 marzo.

Se necessario scarica la Traduzione questionario del questionario breve e un ConsultAIRmod con le nostre risposte.

 

 

 

Allegati

Condividi
Share

Leggi tutto

News

Le politiche di riduzione degli inquinanti dell’aria sottovalutate nei programmi dei candidati governatori alla Regione Lombardia

Milano, 31 gennaio 2013 – Oggi a Bruxelles, su richiesta della Commissione Europea, l’OMS ha  illustrato i risultati delle sue analisi circa l’impatto sulla salute degli inquinanti dell’aria. Nella cornice di una conferenza di grande rilievo scientifico e politico, svoltasi nella sede della UE, ha portato evidenze scientifiche di gravissime conseguenze sulla salute – prima d’oggi non conosciute – derivanti dall’inquinamento dell’aria.

(altro…)

Allegati

Condividi
Share

Leggi tutto