News

Audizione sulla qualità dell’aria e l’inquinamento atmosferico

Il 12 febbraio 2015 abbiamo partecipato a un’audizione sulla qualità dell’aria e l’inquinamento atmosferico della VI Commissione Ambiente e Protezione Civile del Consiglio Regionale della Lombardia.

Durante il nostro intervento abbiamo:

  • sottolineato l’importanza degli obiettivi ambiziosi del PRIA (Piano Regionale degli Interventi per la qualità dell’Aria) già approvato dalla Giunta Regionale nel 2013. Fra questi la riduzione delle emissioni entro il 2020 fino al 41% di polveri fini (PM10 e PM2.5) del 49% degli ossidi di azoto (NOx),
  • denunciato alcune politiche ambientali messe in atto dalla Regione stessa, ad esempio l’incentivazione ai motorini (mezzi altamente inquinanti) e alla costruzione di nuove strade e autostrade che si pongono decisamente in contrasto con il PRIA

Insieme ai Genitori Antismog c’erano anche il Centro di ricerca Polaris dell’Università Bicocca (è intervenuta la presidente Prof. Marina Camatini) e Legambiente Lombardia (ha parlato il presidente Damiano Di Simine)

Allegati

Condividi
Share

Leggi tutto

Iniziative

La Regione Lombardia incentiva l’uso dei mezzi…inquinanti

 La Regione Lombardia spende € 8 milioni per incentivare l’uso di mezzi …inquinanti
 
“Premio per chi non inquina”
Così il presidente Roberto Maroni ha presentato ai lombardi la decisione di abolire la tassa di circolazione per motorini e micro-car.
Una dichiarazione falsa e un incentivo in aperto e clamoroso contrasto con gli obiettivi di risanamento dell’aria in Lombardia e il neonato Piano Regionale degli Interventi per la Qualità dell’Aria PRIA
Genitori Antismog chiede a Regione Lombardia:
  • Il ritiro immediato di questo provvedimento annunciato che rischia di peggiorare le già deboli politiche sull’aria della regione Lombardia;
  • di devolvere le risorse risparmiate a un programma regionale di rottamazione dei motorini e micro-car a due tempi e a quattro tempi puntando soprattutto sul trasporto pubblico e la mobilità sostenibile, bici elettriche o tradizionali e facilitazioni al trasporto condiviso.
Genitori Antismog sottolinea che non è vero che i motorini sotto i 50 cc e – a maggior ragione – le micro-car (cioè quei veicoli a quattro ruote il cui motore è inferiore ai 50 cc.) siano poco o meno inquinanti delle automobili.  Anzi, ad esempio, un motorino a due tempi ha emissioni di idrocarburi incombusti di oltre otto volte quelle di un auto diesel Euro 4 (fonte: PRIA)
Condividi
Share

Leggi tutto

News

Può la ricca Lombardia permettere che i suoi figli crescano con polmoni ridotti dall’aria cattiva?

Vi mettiamo a conoscenza dell’intervento dell’Assessore regionale all’ambiente Terzi pubblicato sul Corriere della Sera pochi giorni dopo la nostra richiesta di un consiglio regionale dedicato al tema dell’inquinamento. E vi aggiungiamo la nostra risposta che non siamo riusciti a far pubblicare sulle stesse pagine come avremmo voluto e crediamo, per correttezza di informazione del pubblico, sarebbe stato giusto.

L’assessore infatti, nel suo intervento fa riferimento ad uno studio commissionato da Regione Lombardia e riferisce l’impatto sanitario ivi indicato come se quello, nell’ordine di poche centinaia di morti/anno, fosse l’impatto sanitario totale dell’inquinamento dell’aria in Lombardia. Nella nostra risposta spieghiamo all’Assessore, che non essendo un tecnico confidiamo fosse in buona fede, che i numeri da lei riportati sono di molte volte inferiori a quelli reali ove si quantifichi non solo l’impatto a breve termine valutato dallo studio in relazione solo al PM10 e NO2, ma anche l’impatto a lungo termine e quello di tutti gli inquinanti lombardi -primo l’ozono – non considerati nello studio

Condividi
Share

Leggi tutto

Risultati

L’aria pulita e la pianificazione regionale: un grande risultato per i Genitori Antismog

Il 2012 è stato per la nostra associazione un anno importante. Sostenuti da Patagonia, abbiamo potuto portare a termine l’azione, iniziata nel 2011, per ottenere che Regione Lombardia mettesse in cantiere la programmazione e pianificazione regionale delle misure per la riduzione dell’inquinamento dell’aria. Raggiungere questo risultato non è stato semplice. Tanto lavoro, due gradi di giudizio, la nostra partecipazione alla procedura di pianificazione,  ma a gennaio 2013 siamo orgogliosi di poter dire che la pianificazione in corso, che ci auguriamo verrà ripresa e migliorata dal nuovo governo regionale, è anche merito nostro.

(altro…)

Allegati

Condividi
Share

Leggi tutto

News

PRIA. La pianificazione dell’aria deve andare avanti!

IL PIANO REGIONALE DEGLI INTERVENTI PER L’ARIA (PRIA).
IL CONSIGLIO DI STATO: “LA PIANIFICAZIONE SULL’ARIA DEVE ANDARE AVANTI!”

Ecco i fatti:

  • Il 4 settembre 2012, abbiamo ottenuto che il TAR condannasse Regione Lombardia a predisporre entro 60 giorni il progetto di Piano dell’Aria che avrebbe dovuto fare da anni.
  • Il 1 ottobre 2012 Regione Lombardia ha proposto appello e chiesto la sospensione della sentenza del TAR.
  • Il 27 ottobre 2012 abbiamo vinto anche davanti al Consiglio di Stato che, con ordinanza n. 4277/2012, ha respinto la richiesta della Regione: LA PIANIFICAZIONE SULL’ARIA DEVE ANDARE AVANTI!

 

Allegati

Condividi
Share

Leggi tutto

Lettere spedite

PRIA e VAS

Nel 2012 abbiamo più volte scritto al Comune di Milano e a Regione Lombardia evidenziando carenze e facendo proposte per la redazione di PRIA (Piano Regionale di Interventi per l’Aria) e VAS (Valutazione Ambientale Strategica).

Allegati

Condividi
Share

Leggi tutto

Risultati

PRIA: miglioriamo la nostra aria!

Abbiamo inviato a Regione Lombardia il nostro contributo alla  Pianificazione Regionale sull’Aria!

Il 27 settembre abbiamo partecipato al Forum degli Stati Generali dell’Aria indetto da Regione Lombardia nell’ambito della redazione di un piano di interventi sull’Aria (PRIA).  Trovate qui le osservazioni presentate al forum dalla nostra Associazione.

Nei giorni successivi abbiamo invitato tutti i nostri sostenitori a inviarci commenti e suggerimenti.  Ne abbiamo ricevuti tantissimi!
Non abbiamo potuto inserirli tutti nel documento che, in questa fase,  non poteva scendere nel dettaglio di singole azioni.

Ma nessun contributo andrà perduto e verrà utilizzato successivamente.

GRAZIE A TUTTI VOI!

Allegati

Condividi
Share

Leggi tutto