News

Il nuovo studio ‪OMS‬ sullo SMOG: 7 milioni di ‪morti‬ nel mondo nel 2012

Nuove stime OMS sulle morti premature legate all’inquinamento dell’aria. Sono 7 milioni in tutto il mondo nel 2012, il doppio rispetto alle stime precedenti. L’inquinamento dell’aria è il primo fattore di rischio ambientale al mondo. Ridurre l’inquinamento potrebbe salvare milioni di vite.
I nuovi dati hanno dimostrato un legame forte fra l’inquinamento indoor e outdoor e le malattie cardiovascolari, e fra inquinamento e cancro. Questo si aggiunge al ruolo dell’inquinamento nel causare malattie respiratorie, incluse le infezioni e la broncopneumopatia cronica ostruttiva.

WHO, mediacentre, news release of 25.3.2014, Ginevra

http://www.who.int/mediacentre/news/releases/2014/air-pollution/en/

Condividi
Share

Leggi tutto

News

Mortalita’ in aumento con l’esposizione all’inquinamento dell’aria per individui colpiti da infarto

Importante studio  indica che all’aumento di  10µg/m3  di PM2.5 nell’aria é collegato un incremento del 20% nell’incidenza di mortalità fra i pazienti ricoverati per infarto.
I ricercatori britannici hanno collegato i dati di 154.204 pazienti sopravvissuti dopo il ricovero in ospedale per sindrome coronarica acuta in Inghilterra e in Galles fra il 2004 e il 2007 alle concentrazioni medie di inquinamento registrate in quelle aree dal 2004 al 2010.
Gli autori dello studio citano poi alcune dichiarazioni di Pier Mannuccio Mannucci, tra i piú noti medici internisti italiani, direttore scientifico dell’Irccs Policlinico di Milano.

Exposure to air pollution is associated with increased deaths after heart attacks

Published: Tuesday, February 19, 2013  in Health & Medicine

studio pubblicato

Condividi
Share

Leggi tutto

News

L’inquinamento condiziona peso bebe’ alla nascita

Il piu’ ampio studio internazionale sulla esposizione prenatale all’inquinamento dell’aria ha confermato
un consistente incremento del rischio di un minor peso alla nascita. Il minor peso alla nascita e’ una fattore di rischio per
la mortalita’ infantile, malatie pediatriche e malettie cardiovascolari negli adulti.  Questi risultati indicano una crescente evidenza
dell’associazione tra esposizone materna all’inquinamento dell’aria e infelici esiti di una gravidanza, come minor peso alla nascita,
nascite premature, aborti e alcune anomalie congenite.

Gli scienziati di 14 diverse istituzioni hanno analizzato i dati relativi a oltre 3 milioni di  nascite in 9 diversi nazioni in Nord e Sud America, Europa, Asia e Australia, associando l’esposizione materna agli inquinanti dell’aria e il peso alla nascita. Dopo aver corretto per diversi fattori relativi alla madre, come quelli socioeconomici,  hanno trovato un aumento del rischio di un minor peso alla nascita in funzione di entrambe le esposizioni a PM10 e PM2.5 .

Maternal Exposure to Particulate Air Pollution and Term Birth Weight; A Multi-Country Evaluation of Effect and Heterogeneity.

Payam Dadvand et al, Environmental Health Perspectives. February 6, 2013.

http://ehp.niehs.nih.gov/2013/02/1205575/

Interessante l’intervista in inglese a Tracey Woodruff (Center for Reproductive Health and the Environment, University of California–San Francisco, San Francisco, California, USA) coautrice dello studio.
(pod cast con trascrizione)
http://ehp.niehs.nih.gov/2013/02/trp020613/?utm_source=rss&utm_medium=rss&utm_campaign=trp020613

 

Condividi
Share

Leggi tutto

News

Trombofilie ed effetti cardiovascolari dell’inquinamento atmosferico

Uno studio pubblicato da due medici italiani nel settembre 2011 sulla rivista di ematologia  “Blood” analizza
gli effetti dell’esposizione all’aria inquinata sulla salute umana.
Nell’articolo si segnala una forte correlazione  tra l’esposizione prolungata ad aria inquinata e le diverse malattie
cardiovascolari, e si individua  il fenomeno infiammatorio conseguente alla forte concentrazione di  particolato
fine come  uno dei  possibili  meccanismi responsabili del peggioramento clinico di pazienti anziani,
diabetici o con precedenti  malattie cardiache. Viene inoltre segnalato come l’aspettativa di vita aumenti in luoghi con inqunamento dell’aria sotto controllo.

Massimo Franchini, Pier Mannuccio Mannucci, Thrombogenicity and cardiovascular effects of ambient air pollution; Blood 2011 118:2405-2412;

Condividi
Share

Leggi tutto